gita a Dobbiaco

informazione per i partecipanti alla 3 giorni di Dobbiaco (3-5 luglio):
l'albergo , in zona centrale , è già stato prenotato per 15 matrimoniali (di cui 2 con bambini) , 1 tripla e 3 singole. Ho chiesto e ricevuto ok per opzione valida fino al 30 aprile per altre 3 matrimoniali , mentre per altre singole non c'è alcuna ulteriore disponibilità. Tutte le camere sono con servizi, tv, doccia, ecc .Vorrei precisare che gli sconti per bambini sono validi solo se in camera con due adulti . La caparra è già stata versata . attendiamo altre adesioni, venghino signori...venghino !!
saluti a tutti, belli e brutti. sandro

Video Arco

Spettacolare WEEKEND ad Arco

come promesso eccovi le foto.....

video

Spettacolare week - end del GEB sul Lago di Garda!!!

Le previsioni erano buone e così è stato; sole sabato e sole domenica!
Il programma si è svolto così:
sabato mattina: arrampicata sulle famose pareti di Arco, abbiamo fatto due cordate e abbiamo affrontato la "Via del Cane Trippa" una via di 7 tiri con un bel passaggio di 5c ed un dislivello totale di 280 mt portata a termine in tre ore senza alcun problema... tranne qualche "nodino" alle corde.
Pomeriggio: ritrovo con gli altri, che sono arrivati nel pomeriggio, ad Arco per la visita del paese ... anzi di tutti i negozi di sport del paese e, dopo una bella doccia, cena in un ristorante molto conosciuto per il buon pesce; a fine cena, inaspettatamente ecco spuntare una torta con le candeline!!! Gli auguri a lei e i regali invece ai maestri.. mah che gruppo strano!
Domenica - abbiamo lasciato le auto vicino a Pregasina e da lì a piedi siamo arrivati all'inizio del sentiero dei Contrabbandieri: una cengia a picco sul Lago, ricavata artificialmente a picconate, lunga oltre 2 km, che fu costruita alla fine dell’800 e doveva servire, una volta allargata, come strada di collegamento tra la valle del lago di Ledro e Limone. Il percorso per il 90% è tranquillo anche se è necessario assicurarsi per la sua esposizione, ma ci sono alcuni passaggi assai impegnativi che richiedono coraggio a buttarsi nel vuoto e fisico atletico per superarli senza finirsi le braccia. I miei complimenti a tutti i partecipanti perché sono stati bravissimi!
Al termine ci siamo fatti 350 mt di dislivello in salita per tracce di sentiero ripidissimo che ci ha ricondotto alle auto in circa un'ora.
Tutti pronti a partire .... alt... c'è un problema, una delle tre auto non dà segni di vita! Si scopre che i fari sono rimasti accesi, ma state tranquilli il GEB ha sempre una soluzione a tutto ed è abituato a risolvere problemi di auto (aprire auto senza chiavi e altro...). Noi abbiamo Gianni che ha sempre con sé i cavetti - li prepara, li attacca... ma la vettura non si accende, momenti di stupore, sguardi sconcertati, non si capisce il motivo di tutto ciò; a qualcuno viene in mente di mettere al volante l'autista proprietario dell'auto che sicuramente la conosce meglio e infatti l'auto entra immediatamente in moto.
Si decide di ritrovarci tutti all'autogrill dell'Aglio per il recupero di un passeggero dell'altra auto, ma durante il viaggio arriva una telefonata: lei dormiva e lui guidava, lei si sveglia e lui chiede "quanta autonomia ho con questa spia della riserva accesa?" Lei guarda, sgrana gli occhi e urla: autonomia zero km!!!!! Allarme rosso hanno appena passato l'area di servizio di Roncobilaccio, ma non ce la faranno mai ad arrivare all'Aglio, soluzione: uscire a Pian del Voglio e cercare un distributore aperto. Chiedono un'informazione ad un tizio che così risponde: "e che ne so io dove è il distributore, io devo andare a Brescia e mi sono perso, il tom tom mi ha fatto uscire a Pian del Voglio!!!!" Le speranze cominciano a vacillare, proseguono a passo d'uomo per non consumare carburante, ed ecco un altro signore che finalmente fornisce le indicazioni del distributore di benzina, ci arrivano, è chiuso e devono bussare alla porta di casa, finalmente riescono a fare il pieno e ripartono. Noi, fermi all'area di servizio da circa 20 minuti, non riusciamo a capire bene cosa sia successo, ma... eccoli... finalmente. Si fermano, qualcuno apre lo sportello posteriore, ed eccolo il ns. Pino con le lacrime agli occhi che si affretta a baciare la terra perché finalmente è salvo!! Piangendo dal ridere cerca di raccontarci tutti i particolari della disavventura e alla fine siamo in dieci a piangere tutti insieme!!! Che bel fine settimana! Grazie a tutti, ragazzi!. Le foto le inserisco domani perché adesso é un pò tardino ed ho parecchio sonno!!